CHIUDI

Email Newsletter

Come Funziona?

Se voi essere sempre aggiornato sulle nostre novità , inserisci la tua email e riceverai una newsletter periodida.

CHIUDI

Continua lo shopping
Vai al carrello
DAD _Criteri di valutazione

Il collegio docenti del 24 aprile 2020 in video conferenza al link https://meet.google.com/ptf-tbsa-pkh  causa la sospensione delle lezioni come dal Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 4 marzo 2020, recante «Ulteriori disposizioni attuative del Decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero  territorio  nazionale» (GU n. 55 del 04-03-2020- GU Serie Generale n.59 dell’08-03-2020) ha disposto i seguenti criteri per la valutazione delle attività didattiche a distanza a.s. 2020/2021, come disposto dalla Nota Ministero dell’Istruzione prot. 388 del 17-03-2020 avente per oggetto “Emergenza sanitaria da nuovo Coronavirus. Prime indicazioni operative per le attività didattiche  a distanza”

Per ogni alunno si considera: il livello di partenza in cui si trovava all’inizio dell’anno scolastico fino al termine del primo quadrimestre prima della sospensione delle lezione e la conseguente attivazione della “didattica a distanza”, i progressi o gli eventuali regressi compiuti.

Tenendo conto: delle difficoltà che si possono essere create nello scaricare e completare il lavoro didattico richiesto (non dipendente dalla volontà dell’alunno ma da difficoltà intrinseche al lavoro dei genitori che hanno dovuto fronteggiare l’emergenza sanitaria su più fronti, lavorativo, di gestione familiare e gestione scolastica dei figli; per il mancato possesso di capacità di elaborazione di dati in via digitale e telematica o mancato possesso della strumentazione richiesta, quali stampanti e connessione web per l’invio telematico. I progressi o regressi saranno documentabili attraverso prove di verifica scritte e, se possibile, orali.), lo stato psicologico ed emotivo dell’alunno di fronte a una situazione nuova e imprevista.

Le progettazioni disciplinari annuali saranno eventualmente rimodulate per renderle adatte alla “didattica a distanza”.

Vista l’inaspettata situazione di emergenza che ognuno nel proprio ambito è stato obbligato ad affrontare, ai fini di una valutazione corretta e che tenga in reale considerazione l’effettiva condizione di ogni alunno, visti i requisiti sopradescritti, il collegio docente ritiene di dover considerare: Conoscenze, abilità, competenze di ogni singola disciplina; Impegno e partecipazione attiva alle richieste dell’insegnante nello svolgere i compiti, nel richiedere ulteriori spiegazioni, nel farsi sentire nel caso ci fossero altre eventuali e imprevedibili difficoltà; Capacità di organizzazione del lavoro; Capacità di svolgere i propri compiti, ricorrendo, se necessario, al docente della disciplina di riferimento,  sempre disponibile a chiarificare ogni difficoltà che l’alunno possa aver riscontrato nello svolgere le consegne;Rispetto dei tempi di consegna dei lavori, per quanto possibile.

Gli strumenti di valutazione utilizzati nel secondo quadrimestre a.s. 2019-2020 saranno test, quiz, produzioni scritte, verifiche scritte, conversazione on-line (quando sarà possibile), strumenti di autovalutazione. Ogni insegnante sceglierà quali utilizzare per la sua disciplina e per la sua classe.

Il comportamento sarà valutato con elementi dedotti dalle attività svolte in modalità asincrona e con osservazioni nel corso dell’attività in modalità sincrona (qualora sarà possibile attivare videoconferenze GSuite).

Per la valutazione in itinere è fondamentale che gli alunni inviino ad ogni docente di disciplina il lavoro (o almeno parte  del lavoro) richiesto. Le docenti risponderanno con un feedback al fine di correggere eventuali errori, valorizzare le capacità di ciascuno, stimolare l’apprendimento, sviluppare la capacità di organizzazione, responsabilizzare i più grandi. Non si utilizzeranno voti, ma piuttosto giudizi.

Per la valutazione finale e per l’elaborazione delle schede di valutazione del secondo quadrimestre, si attendono disposizioni dal Ministero dell’Istruzione.

Come disposto dalla Nota Ministero dell’Istruzione prot. 388 del 17-03-2020 avente per oggetto “Emergenza sanitaria da nuovo Coronavirus. Prime indicazioni operative per le attività didattiche  a distanza”, le riflessioni di cui sopra saranno condivise con le famiglie degli alunni della Scuola Primaria con comunicazione scritta da parte del Dirigente Scolastico.

Lugo, 24 aprile 2020.

TORNA SU