CHIUDI

Email Newsletter

Come Funziona?

Se voi essere sempre aggiornato sulle nostre novità , inserisci la tua email e riceverai una newsletter periodida.

CHIUDI

Continua lo shopping
Vai al carrello
Progetto CLIL 2016-2017

CLASSE PRIMA

clil1 cop

La nostra scuola “Maria Ausiliatrice” offre agli alunni della classe 1^ l’apprendimento di una disciplina in lingua inglese: Arte e immagine.

Il CLIL (Content and Language Integrated Learning) è un approccio metodologico che consiste nel trasmettere i contenuti non linguistici in una lingua straniera, nel nostro caso l’inglese, al fine di favorire l’apprendimento sia dei contenuti presentati, sia della lingua stessa.

Con questa metodologia si passa dall’idea di un insegnamento-apprendimento della lingua inglese vista come un insieme di regole, a un’idea di lingua come strumento per veicolare i contenuti, quindi si sposta la modalità di esercitarsi dalla finzione di contesti di conversazione studiati per l’occasione, a situazioni comunicative reali.

In particolare,  i bambini di Classe Prima per la loro giovane età sono nello stadio pre-operativo e apprendono in modo olistico attraverso le esperienze in prima persona. Possono imparare attraverso la lingua orale e hanno bisogno di parlare di ciò che stanno facendo, mentre lo fanno, cominciano inoltre a lavorare in piccoli gruppi e rispondono bene ad attività e situazioni di apprendimento che si riferiscono alla propria esperienza e ai propri interessi.  Pertanto è compito dell’insegnante scegliere le modalità di presentazione più adatte al contesto educativo. La disciplina è presentata non  in modo “espositivo”, cioè astratto e decontestualizzato, ma “esperienziale”, cioè il contenuto si fonda su esperienze concrete. Gli elementi visivi e l’esperienza concreta rendono lo stimolo comprensibile: gli alunni associano il significato linguistico all’esperienza effettuata.

Il linguaggio è opportunamente calibrato sull’età dei bambini e presentato con l’aiuto di mezzi visivi, o audio-visivi, o gestuali. Si utilizzerà anche la modalità di code-switching (cioè il passare da un codice linguistico ad un altro) ogni volta sia necessario chiarire un concetto, o un termine, o avviare un controllo immediato della comprensione.

Gli alunni saranno coinvolti in attività di produzione che inizialmente non richiedono molta verbalizzazione, come ad es. ascolto e comprensione per mezzo di gesti, realizzazione di disegni o piccoli poster, per passare gradualmente a produrre brevi risposte e verbalizzazioni in LS.

L’insegnamento di Arte e immagine in lingua inglese  creerà un particolare clima  “magico”, ideale per l’apprendimento della seconda lingua.

La collaborazione con le altre docenti di classe permetterà di pianificare attività di lavoro trasversali che garantiranno l’acquisizione dei contenuti, il perseguimento degli obiettivi generali e specifici,  il raggiungimento delle finalità del progetto:

FINALITA’

Imparare non solo a usare una lingua, ma usare una lingua per imparare

Offrire occasioni di utilizzo della lingua in contesti concreti

Creare situazioni positive e ricche di stimoli

Aumentare la motivazione dei alunni e la fiducia sia nella lingua straniera sia nella materia che viene insegnata

Conseguire standard formativi più elevati

OBIETTIVI GENERALI

Memorizzare gradualmente lessico specifico della disciplina

Intuire ciò che viene proposto tramite visualizzazioni e gestualità

Incoraggiare sempre i tentativi di comprensione valorizzandoli

Sviluppare la capacità di ascolto, di osservazione e di produzione creativa

Sperimentare strumenti e semplici tecniche per esprimere sensazioni, emozioni

OBIETTIVI SPECIFICI

LINGUA INGLESE

Comprendere un intervento orale

Comprendere ed eseguire semplici istruzioni

Riconoscere e nominare i colori

Riconoscere e nominare le gradazioni di colore

Saper rispondere a semplici domande

Saper porre semplici domande

ARTE E IMMAGINE

Conoscere e utilizzare i colori primari

Conoscere e utilizzare i colori secondari

Distinguere le gradazioni di colore

Realizzare semplici produzioni personali per esprimere sensazioni e emozioni

Realizzare prodotti pittorici sperimentando strumenti e tecniche diverse

CONTENUTI

I colori primari e secondari

Le gradazioni di colore

La forma degli oggetti

I numeri entro la decina e funzioni linguistiche per quantificare

Funzioni linguistiche per descrivere alcune caratteristiche

ATTIVITA’

Osservazione di opere, disegni e oggetti, individuazione di colori e forme, ascolto e comprensione con gesti, ascolto e matching, chant, games, role play, realizzazione di disegni e posters.

INDICATORI DI VALUTAZIONE

Ascolto attento, comprensione, esecuzione di ordini e istruzioni in LS, Capacità di osservazione, Conoscenza dei colori e capacità di nominarli in LS, Realizzazione di disegni, posters, manufatti utilizzando tecniche diverse, Organizzazione del lavoro individuale, in coppia o in gruppo.

SETTEMBRE-OTTOBRE

Dopo le presentazioni ….tutti alla scoperta degli oggetti nella valigia della teacher: colori, materiali, flashcards, buste, pennelli, colla, fogli, bandiere, ecc.

Attività realizzate e tecniche proposte

–  Benvenuti a scuola!

welcome to school

– “Let’s find something…”: il gioco delle buste segrete con oggetti rossi, gialli e blu.

– “Hello! I’m…”. Ci presentiamo con l’aiuto di “Bee”. Tecnica: pennarelli, collage.

– “Red”: scheda sul colore rosso. Tecnica: libera.

red

– “Yellow”: scheda sul colore giallo. Tecnica: libera.

yellow

– “Blue”: scheda sul colore blu. Tecnica: libera.

blue

–  In occasione dell’uscita didattica in campagna…un quadro di Caravaggio. Tecnica: pastelli.

canestra caravaggio

– “My Yellow submarine”: canto e realizzazione di un disegno. Tecnica: mista (pennarelli +collage)

yellow submarine

yellow submarine2

– Conosciamo Mondrian e realizziamo un “Minion like Mondrian”. Tecnica: pennarelli.

like mondrian

– Vestiamo i panni di Mondrian e proviamo a realizzare un’opera! Tecnica: pennarelli.

mondrian 1

mondrian 2

– I colori primari. Tecnica: pastelli.

red yellow blue

– Alla scoperta dei colori secondari. Tecnica: tempera.

primary colours

secondary colours1

secondary colours2

– E’ arrivato l’autunno! Osserviamo gli alberi e realizziamo la scheda “It’s autumn”. Tecnica: pastelli, collage.

autumn

autumn1

NOVEMBRE-DICEMBRE

– I colori secondari. Tecnica: pennarelli.

secondary colours

– Mandala Primary Colours. Tecnica mista.

20161225_215910_resized

20161225_215810_resized

– Mandala Secondary Colours. Tecnica mista.

mandala secondary colours

– Christmas time: lavoretti ed addobbi. Tecnica mista.

20161225_215438_resized

20161225_215522_resized

20161128_230007_resized

20161212_163540_resized

20161212_155656_resized

– I camaleonti e le sfumature di colore. Colori primari. Tecnica:pastelli.

camaleonti primary colours2 camaleonti primary colours

– Seasons Tree: l’albero delle stagioni: IT’S WINTER! IT’S AUTUMN!

SEASONS TREE

– Impariamo a disegnare un albero….

trees

GENNAIO-FEBBRAIO

– I camaleonti e le sfumature di colore. Colori secondari. Tecnica:pastelli.

camaleons sec

– The colour cube. Costruzione di un cubo dei colori primari e secondari. Tecnica: colorazione libera e ritaglio.

-The colour wheel. Alla scoperta dei colori complementari.

colour wheel

colour wheel2

– DON BOSCO DAY. Il burattino di Don Bosco.

don b

– “Il cavallo blu”. Tecnica: gessetti colorati.

cavallo blu1

cavallo blu2

– Scopriamo le forme geometriche: triangle, circle, square. Tecnica: stickers.

stickers2

stickers1

– Carnevale

Carnival chains: addobbi per la classe. Tecnica: collage;

Carnival clowns. Tecnica mista;

clowns

Arlequin. Tecnica: puntinismo;

arlequin

Picasso “Arlecchino pensoso”. Tecnica: pastelli.

PICASSO arlecchino

PICASSO arlecchino2

MARZO-APRILE

– Van Gogh “Vaso di girasoli”. Tecnica: acquerelli.

van gogh girasoli

van gogh girasoli2

– Imitiamo Van Gogh. Tecnica: acquerelli.

imitando VANGOGH

– Festa del papà. Biglietto di auguri. Tecnica mista.

20170313_163427_resized

– Seasons Tree: l’albero delle stagioni. IT’S WINTER! IT’S AUTUMN! IT’S SPRING!

tree2

-Pasqua: Lavoretti. Tecnica mista.

PASQUA 1

easter1

 

MAGGIO-GIUGNO

– La Festa della Mamma. Biglietto tecnica mista.

clil 1 mamma

– Coloriamo un quadro di Mirò. Tecnica: tempera.

miro

– Sta per arrivare l’estate. Scheda “It’s Summer”. Tecnica libera.

summer1

summer2

– Seasons tree. IT’S SUMMER.

– Divertiamoci a colorare quadri di HARING. Tecnica: pennarelli e collage.

haring1b

haring2

– E’ tempo di vacanze.  Lavoro di gruppo “Holidays”. Tecnica libera.

holidays1

holidays2

holidays3

 

CLASSE SECONDA

clil 2 cop

La nostra scuola “Maria Ausiliatrice” intende proporre anche in questo anno scolastico l’apprendimento della disciplina di Arte e immagine in inglese per gli alunni di classe 2^, ovvero per coloro che nell’a.s. 2015-2016 sono stati coinvolti nel Progetto CLIL classe 1^.

Il CLIL (Content and Language Integrated Learning) è un approccio metodologico che consiste nel trasmettere i contenuti non linguistici in una lingua straniera, nel nostro caso l’inglese, al fine di favorire l’apprendimento sia dei contenuti presentati, sia della lingua stessa.

Con questa metodologia si passa dall’idea di un insegnamento-apprendimento della lingua inglese vista come un insieme di regole, a un’idea di lingua come strumento per veicolare i contenuti, quindi si sposta la modalità di esercitarsi dalla finzione di contesti di conversazione studiati per l’occasione, a situazioni comunicative reali.

In particolare,  i bambini di Classe Prima/Seconda per la loro giovane età sono nello stadio pre-operativo e apprendono in modo olistico attraverso le esperienze in prima persona. Possono imparare attraverso la lingua orale e hanno bisogno di parlare di ciò che stanno facendo, mentre lo fanno, cominciano inoltre a lavorare in piccoli gruppi e rispondono bene ad attività e situazioni di apprendimento che si riferiscono alla propria esperienza e ai propri interessi.  Pertanto è compito dell’insegnante scegliere le modalità di presentazione più adatte al contesto educativo. La disciplina è presentata non  in modo “espositivo”, cioè astratto e decontestualizzato, ma “esperienziale”, cioè il contenuto si fonda su esperienze concrete. Gli elementi visivi e l’esperienza concreta rendono lo stimolo comprensibile: gli alunni associano il significato linguistico all’esperienza effettuata.

Il linguaggio è opportunamente calibrato sull’età dei bambini e presentato con l’aiuto di mezzi visivi, o audio-visivi, o gestuali. Si utilizzerà anche la modalità di code-switching (cioè il passare da un codice linguistico ad un altro) ogni volta sia necessario chiarire un concetto, o un termine, o avviare un controllo immediato della comprensione.

Gli alunni saranno coinvolti in attività di realizzazione di disegni o piccoli poster, saranno guidati a comprendere ed eseguire comandi in LS e gradualmente a produrre brevi risposte e verbalizzazioni.

L’insegnamento di Arte e immagine in lingua inglese sarà occasione per gli alunni di cl.2^ per approfondire le conoscenze artistiche acquisite lo scorso anno scolastico, sviluppare le loro abilità grafico-pittoriche, raffinare la loro capacità di osservazione, accrescere il loro spirito critico e vivere in un contesto ideale per l’apprendimento il più possibile naturale della lingua straniera.

La collaborazione con le altre docenti di classe permetterà di pianificare attività di lavoro trasversali che garantiranno l’acquisizione dei contenuti, il perseguimento degli obiettivi generali e specifici,  il raggiungimento delle finalità del progetto.

FINALITA’

Imparare non solo a usare una lingua, ma usare una lingua per imparare

Offrire occasioni di utilizzo della lingua in contesti concreti

Creare situazioni positive e ricche di stimoli

Aumentare la motivazione dei alunni e la fiducia sia nella lingua straniera sia nella materia che viene insegnata

Conseguire standard formativi più elevati

OBIETTIVI GENERALI

Memorizzare gradualmente lessico specifico della disciplina

Intuire ciò che viene proposto tramite visualizzazioni e gestualità

Incoraggiare sempre i tentativi di comprensione valorizzandoli

Sviluppare la capacità di ascolto, di osservazione e di produzione creativa

Sperimentare strumenti e semplici tecniche per esprimere sensazioni, emozioni

OBIETTIVI SPECIFICI

LINGUA INGLESE

Comprendere un intervento orale

Comprendere ed eseguire semplici istruzioni

Riconoscere e nominare i colori

Riconoscere e nominare le gradazioni di colore

Saper rispondere a semplici domande

Saper porre semplici domande

Saper esprimere emozioni e sensazioni

ARTE E IMMAGINE

Conoscere e utilizzare i colori primari e secondari

Distinguere le gradazioni di colore e i colori caldi e freddi

Riconoscere e individuare i principali elementi del linguaggio visuale

Realizzare semplici produzioni personali per esprimere sensazioni e emozioni

Realizzare prodotti pittorici sperimentando strumenti e tecniche diverse.

CONTENUTI

I colori primari e secondari

Le gradazioni di colore

La forma degli oggetti

I numeri entro la decina e funzioni linguistiche per quantificare

Funzioni linguistiche per descrivere, per esprimere emozioni e sensazioni

ATTIVITA’

Osservazione di opere, disegni e oggetti, individuazione di colori e forme, ascolto e comprensione con gesti,  flashcards, oggetti, …Chant, games, role play, realizzazione di disegni, posters, oggetti con diverso materiale.

INDICATORI DI VALUTAZIONE

Ascolto attento, comprensione, esecuzione di ordini e istruzioni in LS

Capacità di osservazione

Conoscenza dei colori e capacità di nominarli in LS

Realizzazione di disegni, posters, manufatti utilizzando tecniche diverse

Organizzazione del lavoro individuale, in coppia o in gruppo

SETTEMBRE-OTTOBRE

Attività realizzate e tecniche proposte

–  Bentornati a scuola!  “Hello! Here am I”. Rispondiamo all’appello con l’aiuto di “Bee”. Tecnica: pennarelli, collage.

– Insieme per un nuovo viaggio nell’arte …e nella fantasia! Poster di classe, sulle orme di Dalì: ogni alunno ha realizzato una farfalla. Tecnica: pennarelli, collage.

dali poster

– Lavoro individuale. Tecnica: pastelli.

dali

– Ripasso dei colori primari. Tecnica: pennarelli.

primary colours

– Con i colori primari esercitiamoci nell’uso dei pastelli: dodici modi diversi di colorare.

BLUE

RED

YELLOW

– Tre schede per sviluppare la fantasia: osserviamo le linee e completiamo i 3 disegni. Tecnica: libera.

1 (scheda 1)

2(scheda 2)

3(scheda 3)

Ecco il frutto del nostro lavoro…

(scheda 1)

1_a scuola

1_al mare

1_il mare

1_l acquario

1_un aereo

1_verso la Sicilia

(scheda 2)

2_un fiore caduto

2_un bambino

2_un gallo

2_una aereo e una freccia

(scheda 3)

3_un aereo

NOVEMBRE-DICEMBRE

– Abbiamo scoperto “Lirica” di Kandinskij!!

lirica kandinskij

– Conosciamo meglio l’opera:

la linea e il dipinto

– “Lirica” di Kandinskij. Tecnica: pastelli.

kand clil2kand2 clil2

– Festa di Maria Immacolata. Tecnica: gessetti.

20161225_215616_resized

– Christmas time: lavoretti e addobbi. Tecnica mista.

clil2 nataleclil2 natale2

20161214_152613_resized

20161225_215522_resized

20161225_215438_resized

presepe clil2

– Warm/cool colours. Tecnica: pastelli.

warm cool colours2 scuola primaria maria ausiliatrice clil2

warm cool colours scuola primaria maria ausiliatrice clil2

– A city with warm/cool colours. Tecnica: pastelli.

warm cool city 2 scuola primaria maria ausiliatrice clil2

warm cool city scuola primaria maria ausiliatrice clil2

GENNAIO-FEBBRAIO

– “Slancio moderato” di Kandinskij. Tecnica: pastelli.

Kandinskij Slancio

Kandinskij Slancio2

– Carnevale

Carnival chains: addobbi per la classe. Tecnica: collage;

Carnival clowns. Tecnica mista;

Arlequin. Tecnica: puntinismo;

ARLECCHINO puntinismo

Picasso “Arlecchino pensoso”. Tecnica libera.

arlecchino pensoso

– In preparazione a Malevic. Tecnica: collage.

People3

People2

People1

MARZO-APRILE

– Conosciamo un’opera di Malevic

malevic news

– “Fanciulle nei campi” di Malevic. Tecnica: acquarelli, collage, pastelli.

malevic2

malevic1

– Festa del papà. La coppa del campione. Tecnica mista.

dad2

– Pasqua. Biglietto pop-up. Tecnica: collage.

pasqua2

– Festa della mamma. Mobile “I love you”. Tecnica: plastilina, tempera, collage, ritaglio, ecc.

– “Improvvisazione” di Kandinskij. Analisi dell’opera e del significato.

kandinskij

– “Improvvisazione” di Kandinskij.  Scomponiamo l’opera:

a. Osserviamo solo i tratti neri.

kandinskij solo nero

b. Osserviamo solo i colori.

kandinskij solo colori

c. Coloriamo l’opera in modo personale.

kandinskij colori miei

– Conosciamo un’opera di Signac: “Il Pino a Saint Tropez”.

signac

– Sperimentiamo la tecnica del puntinismo. Lavoro di gruppo e lavoro individuale. Tecnica: stencil, pennarelli.

– Conosciamo Gaugin attraverso un suo quadro.

gaugin

– Coloriamo in modo originale l’opera. Tecnica libera.

gaugin colori miei

gaugin colori miei2

– Coloriamo alcune opere di Haring…

haring1

TORNA SU